Il Calendario Pirelli 1970 

Francis Giacobetti in the Bahamas

 

1 1970 - Anak

 

Nel Calendario ci sono quindici fotografie e nessuna di loro Ŕ legata ad un mese in particolare. I fogli dei mesi erano attaccati alle ultime quattro pagine e si potevano strappare lungo una perforazione. Purtroppo questo strano modo di impaginare il Calendario Ŕ la causa della sua difficile reperibilitÓ in condizioni perfette e completo anche dei fogli dei mesi. La pagina Ŕ un po' lunga da caricare per le molte fotografie, ma il risultato finale compenserÓ l'attesa.

 

Gli altri anni Settanta

Pagina principale

 

Gli anni Sessanta

1971

 

1972

Gli anni Ottanta

1973

Gli anni Novanta

1974

 

 

Il Calendario del 1970 Ŕ inequivocabilmente caratterizzato dalla personalitÓ del fotografo scelto per realizzarlo: Francis Giacobetti. Giacobetti era giÓ famoso per essere stato tra i fondatori della rivista francese per soli uomini Lui e per aver lavorato per PlayBoy, di cui aveva anche criticato i canoni estetici. Egli non credeva nella formula della ragazza della porta accanto ma piuttosto nel fascino delle donne dell'alta societÓ. Per questa ragione le sue modelle indossano sempre capi creati dai pi¨ grandi stilisti. Derek Forsyth Ŕ ancora una volta produttore e direttore artistico. Le isole Bahamas sono scelte per scattare le foto. Le modelle sono Alexandra Bastedo, Paula Martine, Anak e Pipa. Questo Ŕ il primo Calendario (tranne forse quello del 1963) ad essere accuratamente pianificato. La scelta del fotografo, della location e delle modelle venne studiata in funzione delle immagini che ci si proponeva di ottenere, con uno spirito assai diverso da quello degli anni precedenti, quando Forsyth usava dire Ehi ragazzi, perchŔ non andiamo a fare un giro a Majorca e a scattare delle foto?". Lo stile quasi maniacale di Giacobetti non lo rende certo popolare con le modelle, che sono anche infastidite dalla sua abitudine di rubare immagini non esattamente previste. Bastedo, che non ha rinunciato alle sue aspirazioni per il mondo del cinema, cre˛ dei problemi sin dall'inizio, rifiutando di posare nuda e di assumere determinate pose, e finý per lasciare il set prima che il lavoro fosse terminato. La caratteristica principale di Giacobetti Ŕ la sua capacitÓ di dare forza espressiva ai suoi soggetti. Giacobetti crea immagini intense e sottilmente erotiche usando la bellezza naturale di elementi come il mare e il cielo (nonostante il tempo durante le riprese non sia ideale). Giacobetti Ŕ anche un sostenitore della tecnica fotografica pura, come dimostra il suo uso di filtri e obiettivi grandangolari. In lui si sposano perfettamente la tecnica fotografica e la sensibilitÓ dell'artista. Il Calendario fu molto apprezzato sia dalla forza di vendita sia dal pubblico proprio per la tecnica fotografica, talora esasperata, e per l'intensitÓ delle immagini.

 

2 1970 - Paula Martine

3 1970 - Paula Martine

 

Sulla spiaggia "La Voile Rouge" di Saint Tropez, le bagnanti dell'estate 1970 impongono il monokini, mentre le femministe ideologicamente bandiscono il reggipetto. In tre, quattro anni, la battigia di Pampelonne Ŕ tutta un ballonzolare di poppe pi¨ o meno proterve, pi¨ o meno orgogliose e primaticce: seni che avrebbero ubriacato il cantore del capezzolo Ramon Gomez de La Serna, seni queruli, seni pigri, seni emancipati, seni da donna in carriera, seni divorziati, seni arrogantemente femministi. E una pacifica, irridente rivoluzione che pi¨ lentamente denuda anche i seni italiani e sarÓ proprio un pretore di Voltri a sentenziare, nel 1978, che "il fatto non costituisce reato". Le estati d'Europa sono dunque irte di poppe, ma The Cal va in controtendenza.

 

4 1970 - Anak

 

5 1970 - Paula Martine

 

6 1970 - Anak

 

Nel 1970, Francis Giacobetti, che non Ŕ un fautore della "ragazza della porta accanto" (Ŕ uno dei fondatori di "Lui", il contraltare francese di "Playboy") e sceglie Paula Martine, Alexandra Bastedo e Anak, modella da caldane notturne, non fotografa nudi al sole terso delle Bahamas, ma il seno coperto, volutamente non marmoreo, di maggio e la divaricazione di agosto, sottolineata dalle tracce di sabbia, restituiscono erotismo a occhi inflazionati di nuditÓ ormai totali anche nei dettagli, perchŔ la pornografia ha libero corso e i rivali Hugh Hefner e Bob Guccione stanno giÓ preparando la "guerra pubica".

 

7 1970 - Alexandra Bastedo

 

8 1970 - Paula Martine

 

9 1970 - Paula Martine

 

10 1970 - Anak

11 1970 - Anak

 

12 1970 - Paula Martine

13 1970 - Paula Martine

 

14 1970 - Paula Martine

15 1970 - Anak

 

Il Fotografo

Francis Giacobetti. Dopo aver abbandonato gli studi di diritto per diventare fotoreporter di Paris Match, ha visto gli orrori delle guerre e gli splendori delle stelle nel firmamento cinematografico. Ha lavorato per Life, Look, Nova e Twen; nel 1964 collabor˛ a fondare la rivista Lui, periodico francese per uomini, e dieci anni pi¨ tardi diresse il film Emmanuelle. Ha al suo attivo varie campagne pubblicitarie, in particolare per UTA. Diviso fra Parigi e Tokyo, ha esposto in entrambe le capitali. Suo anche il Calendario Pirelli del 1971.